Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Nei modelli ischemici animali l'rFGF-2 (recombinant fibroblast growth factor -2) ha prodotto miglioramenti nella perfusione. Lo studio ha valutato l'effetto di una o due dosi di rFGF-2 intra-arteriose ...


La depressione è un fattore di rischio per l'infarto miocardico. Gli inibitori selettivi del reuptake della serotonina, agendo sul trasportatore della serotonina (5-HTT), riducono il rischio di infart ...


La terapia con beta-bloccanti produce un miglioramento della funzione cardiaca nei pazienti con cardiomiopatia dilatativa idiopatica. Lo studio, che ha coinvolto 53 pazienti con cardiomiopatia dilatat ...


Lo studio AGENT (Angiogenic Gene Therapy Trial) ha valutato la sicurezza e l'efficacia antischemica dell'Ad5-FGF-4 nei pazienti con angina stabile cronica in classe CCS ( Canadian Cardiovascular Socie ...


I Ricercatori del Baylor College of Medicine, Service of Cardiology, di Houston (Texas, Usa) hanno recentemente scoperto una mutazione nel gene PRKAG2, responsabile di una sindrome familiare di preecc ...


La progressiva perdita dei cardiomiociti è una delle più importanti caratteristiche dell'insufficienza cardiaca. L'apoptosi è una delle principali modalità di morte cellulare, ma potrebbero essere coi ...


Il CI-1023 è un vettore adenovirale che codifica per l'isoforma 121 del fattore di crescita endoteliale vascolare, Ad GV VEGF (121.10). In uno studio di fase I (studio di tollerabilità ) sono stati st ...


La Sindrome di Brugada è una sindrome aritmica , caratterizzata da blocco di branca destra ed elevazione del segmento ST nelle derivazioni precordiali destre dell'ECG ed è associata ad un'alta inciden ...


Sono stati identificati 670 pazienti con sindrome del QT lungo di genotipo noto, sintomatici ( sincope, arresto cardiaco, morte improvvisa) ed hanno esaminato la correlazione tra la risposta all'eserc ...


Le mutazioni in uno dei 5 geni, KCNQ1 , KCNH2, KCNE1, KCNE2, SCN5A, sono responsabili della sindrome del QT lungo familiare ( LQTS) , un disordine aritmogenico, in cui i pazienti sono ad alto rischio ...


La cardiomiopatia ipertrofica, una malattia relativamente comune, è una delle principali cause di morte improvvisa cardiaca nei giovani e causa di morbidità e mortalità negli anziani. Nei pazienti con ...


I pazienti con cardiomiopatia restrittiva presentano un'alterazione della funzione diastolica, ma intatta funzione sistolica fino alle più tardive fasi della malattia, che conducono all'insufficienza ...


La fibrillazione atriale persistente è associata ad un accorciamento sostenuto della durata del potenziale d'azione e del periodo refrattario dell'atrio.Gli Autori hanno osservato che la fibrillazione ...


In un paziente con grave insufficienza cardiaca di natura ischemica sono stati impiantati mioblasti entro l'area postinfartuata.Cinque mesi dopo sono state osservate nell'area d'innesto contrazioni mi ...